AiaVerona.it
 
 Sinfonia4You
 
 
 Informazioni
 
 
 Documenti utili
 
 
 Associativo
 
 
 Designazioni
 
 

PROSSIMA RIUNIONE LUNEDI' 14 APRILE

 



La sezione di Verona ospita l’internazionale Gianluca Rocchi



Come accadde poco prima delle festività natalizie, quando la sezione “Umberto Sinico” si regalò l’ospite Davide Massa, divenuto poche ore dopo arbitro internazionale, anche questa volta, a pochi giorni dalla pausa pasquale, gli arbitri veronesi si fanno il regalo di fine stagione ed aprono le porte a niente meno che Gianluca Rocchi. Presentato egregiamente dal presidente scaligero Mario Gennaro, nonostante le oltre centocinquanta presenze in serie A, tredici in Champions League, tra cui una finale di quest’ultima nell’edizione 2013, il rapporto instaurato da Rocchi e la sua platea, gremita in ogni ordine di posto, è idilliaco. Nessuna soggezione o riverenza, ma una esperienza di vita portata alle orecchie attente dei presenti con umiltà, passione, semplicità e soprattutto tanta simpatia con cui ha suscitato numerosi sorrisi, grazie al suo evidente accento toscano. Un clima, dunque, più che disteso ed una sorta di chiacchierata in cui l’ospite ha risposto alle tante domande e curiosità, toccando numerosi argomenti della sua vita professionale. Da quali sono gli ingredienti immancabili per diventare dei buoni arbitri, onestà intellettuale, coraggio, equilibrio nelle decisioni, nutrito dai tanti consigli riservati agli altrettanti giovani in sala, al rapporto dell’arbitro con gli assistenti ed ancora più nel particolare, scorrendo in una casistica, a quali sono le competenze tra assistente ed addizionale di porta. Non meno interessante il momento dedicato all’avvento della tecnologia in campo, di quanto sia stato importante il passo degli auricolari nel mondo arbitrale e di quanto siano efficaci se, come ogni dispositivo elettronico, vengono utilizzati nella giusta misura, senza mai dimenticare o sottrarsi al contatto visivo con l’azione, che resta e sarà sempre la base per un corretto giudizio. La vicinanza agli associati della sezione “Sinico” ha avuto il suo culmine quando Gianluca Rocchi ha voluto evidenziare l’importanza dell’allenamento nella preparazione nel migliore dei modi ad una gara. Non perché altri ospiti non l’abbiano fatto, ma perché il nativo di Firenze ci ha tenuto ad entrare nei particolari, a fare degli esempi pratici di allenamento, permettendo di entrare virtualmente per qualche minuto nella vita di un arbitro di serie A e di una certa caratura. Prima di congedarsi e di concedersi con tanta disponibilità alle numerose foto con gli associati, la chiusura della riunione, presieduta dall’arbitro internazionale Gianluca Rocchi, a cui vogliamo dare il giusto merito attraverso il virgolettato è nuovamente dedicata ai giovani: “credete sempre in quello che fate, perché tutti hanno la possibilità di arrivare in alto, ma non perdete mai la voglia di divertirsi e la trepidazione nella attesa di una designazione”.

Gian Franco Lo Muzio


Un esempio di confronto, il tecnico Mandorlini si racconta tra gli arbitri



Non è una riunione ordinaria quella che è andata in scena lo scorso martedì 18 Marzo, presso la sezione “Sinico” di Verona e non per sminuire assolutamente gli ospiti susseguitisi fin’ora, ma è d’obbligo parlare di un evento unico, raro e perché no, storico. Non parliamo di arbitri, neppure di componenti AIA e per la prima volta, merito del presidente della sezione veronese Mario Gennaro, che l’ha fortemente voluto, a raccontarsi tra i fischietti scaligeri è un allenatore della massima serie italiana, ovvero il tecnico dell’Hellas Verona Andrea Mandorlini. Visibilmente emozionato dalla grande presenza di pubblico e dalle presentazioni curate nei minimi dettagli dal presidente Gennaro, dal componente C.A.N. D Andrea Romeo e dall’assistente C.A.N. PRO Marco Dal Borgo, Mandorlini, nonché timoniere dell’assalto ad una serie A che mancava a Verona dal lontano biennio 2001/2002, ha risposto alle tante e svariate domande postegli. Ci si poteva aspettare freddezza o poca naturalezza di fronte alla figura dell’arbitro, ma se qualcuno presagiva ciò è stato categoricamente smentito dal solito Mandorlini, quello che tutti gli addetti ai lavori conoscono perfettamente. Grintoso, schietto e vero, tre pregi che hanno ulteriormente impreziosito un’incontro o meglio un’occasione di dialogo, da estendere a tutto il territorio nazionale, sottolineato più volte dagli stessi protagonisti. Nessuna tematica decisa per l’occasione, ma tanti i contenuti trattati in quella che si è trasformata per una sera in una sorta di sala stampa pre o post gara. Dal rapporto personale tra direttore di gara ed allenatore, dalla visione e dal giudizio nei confronti dell’arbitro durante i match presidiati dalla panchina, dal modo in cui si gestisce un gruppo di atleti, passando dal meno dedito al sacrificio a quello più spigoloso dal punto di vista caratteriale. Insomma, non solo aneddoti e racconti vissuti della propria esperienza, ma anche tanti insegnamenti e spunti di riflessione rivolti soprattutto ai giovani e meno esperti arbitri. A farla da padrone in una serata da incorniciare, un clima disteso, positivo e che in più di un’occasione ha suscitato anche sorrisi tra i presenti, come in particolare al momento della consegna degli omaggi da parte degli associati della sezione “Sinico”, dall’immancabile bottiglia di vino, emblema del territorio veneto, alla consegna simbolica e con dedica dell’indispensabile regolamento del giuoco del calcio.

Gian Franco Lo Muzio


GIORGIO PERETTI IN SERIE A!



Debutto stagionale per il nostro assistente di punta nel campionato di serie A. Domenica alle 12:30 assisterà Dino Tommasi nella gara Parma - Genoa. Giorgio in forza alla CAN/B è alla seconda presenza nella massima serie. Il presidente Mario Gennaro e i suoi associati si uniscono per un grande in bocca al lupo!


Gianluca Rocchi ospite il 14 aprile!



La Sezione di Verona è felice di annunciare che il 14/04/2014 ospiterà una riunione tecnica dell'arbitro internazionale Gianluca Rocchi di Firenze. Sarà un'occasione imperdibile per confrontarsi con uno degli arbitri più forti al mondo. Gianluca Rocchi è entrato non solo nella storia del calcio ma anche in quella dello sport venendo designato nella semifinale olimpica di Londra 2012.


Nuovo Corso Arbitri 2014

alt

Inizia MARTEDI' 4 MARZO 2014 il prossimo Corso Arbitri FIGC. Il corso prevede lezioni teoriche del Regolamento, sedute di allenamento e visionature congiunte sui terreni di gioco, tutti gli incontri cadranno prevalentemente nei giorni di Martedi, Mercoledi e Giovedi con orario di inizio alle 19.00 (mentre gli allenamenti alle ore 18.00).
Possono partecipare gratuitamente tutti i candidati di ambo i sessi che siano cittadini della Comunità Europea, con documento di identità valido, ed i cittadini extra comunitari, dotati anche di regolare permesso di soggiorno, che abbiano compiuto alla data dell'esame il 15° anno di età e non abbiano compiuto il 35° anno.
Al termine del Corso il candidato dovrà sostenere una prova di ammissione all'esame, prova che prevede dei test scritti ed orali sul Regolamento del Giuoco del Calcio ed un test di idoneità atletica.
Dal momento del superamento dell’esame, si è ufficialmente un Arbitro dell’Associazione Italiana Arbitri FIGC e, pertanto, dalle domeniche successive si inizierà ad arbitrare nella prima categoria dell'arbitraggio, i ”Giovanissimi”. Durante le prime gare gli Arbitri saranno accompagnati da un "Tutor" che guiderà l'arbitro nei suoi primi passi.
Sara' inoltre rilasciata la Tessera Federale che consente di entrare gratuitamente in ogni Stadio italiano dove la partita è organizzata dalla FIGC.
Le le

Programma corso

Per ulteriori informazioni selezionare la seguente Pagina informativa.


15 nuovi associati per la Sezione di Verona

alt

Continua ad allargarsi la famiglia arbitrale della sezione “Sinico” di Verona, che ha visto l’innesto di ben 15 nuovi direttori di gara, grazie al brillante superamento dell’esame finale avvenuto lo scorso 10 Gennaio. E’ l’epilogo finale che ci aspettavamo, ha dichiarato orgoglioso il presidente di sezione Mario Gennaro, dopo un corso fondato non solo sulla conoscenza accurata e teorica del regolamento, con tre lezioni settimanali, ma anche su allenamenti atletici, effettuati sulla pista del centro polivalente “Consolini” e visionature congiunte direttamente sui terreni di gioco. A conclusione dell’esame di ammissione Mario Gennaro ha tenuto a ringraziare il lavoro svolto egregiamente da Enrico Verzini, vicepresidente di sezione, nonché responsabile del corso arbitri, coadiuvato dagli OA Marco Tosi, Claudio Fidilio e dall’assistente Can Pro Marco Dal Borgo. Un doveroso grazie anche alla Commissione esaminatrice tutta, rappresentata dal presidente Enrico Marcotto ed al segretario della stessa Graziano Angerami.

Gian Franco Lo Muzio


Alberto Zaroli e … l’evoluzione dell’arbitro

alt

Sezione di Verona

Comincia in grande stile il nuovo anno per la sezione “Umberto Sinico” di Verona, prima riunione tecnica 2014 ed ospite d’eccezione Alberto Zaroli della sezione di Busto Arsizio, componente del Comitato Nazionale AIA per la macroregione Nord. Presentazione doverosa da parte del presidente della sezione scaligera Mario Gennaro, per colui che è stato un vero e proprio pioniere del Calcio a 5 per la regione Lombardia ed è subito “pronti … via!” con i contenuti che hanno rapidamente catturato l’attenzione dei tanti presenti. Argomento della serata è il cambiamento del ruolo dell’arbitro nel corso degli anni, prendendo spunto da modelli che hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno la storia dell’Associazione Italiana Arbitri. Il passato non poteva non identificarsi in Concetto Lo Bello, un arbitro in cui emergeva il grande carisma, la personalità ed un ruolo più individuale, autoritario, dove difficilmente era il dialogo a prevalere quando il pallone rotolava nel ventennio ‘54/’74. Si procede con un balzo in avanti, in un passato non lontano dai giorni d’oggi, dove a farla da padrone in giacchetta nera è Pierluigi Collina, direttore di gara fino al 2005 e figura dell’arbitro che evolve verso una maggiore competenza in termini di metodica di studio del regolamento ed altri aspetti meno evidenti al pubblico pallonaro: l’importanza della preparazione atletica, l’alimentazione equilibrata e la capacità di comunicazione, in particolare non verbale. Fino ad arrivare ai giorni nostri, dove Nicola Rizzoli è considerato uno tra i migliori fischietti italiani di sempre. L’evoluzione dell’arbitro, raccontata dall’ospite Alberto Zaroli, arriva dunque ai giorni d’oggi dove ad emergere è una figura di leadership, con la collaborazione e la condivisione delle decisioni con assistenti ed addizionali. Ed ancora la ricerca attuale della maggiore uniformità possibile tra arbitri, ottenibile, continua Zaroli, attraverso il regolamento, ma soprattutto la frequentazione della sezione e la condivisione delle esperienze. La crescita, in conclusione, la maturazione e la forza di un arbitro difficilmente potranno svilupparsi in assenza di fondamenta, costituite da un gruppo unito verso obiettivi comuni.

Nella foto, il presidente della sezione “Sinico”, Mario Gennaro, consegna un ricordo della città di Verona all’ospite Alberto Zaroli.

Gian Franco Lo Muzio


Davide Massa: “superare gli errori e credere nella strada intrapresa”

alt

Il Natale si avvicina e per la sezione arbitrale “Umberto Sinico” di Verona è già tempo di scartare anticipatamente i regali. Sala gremita di associati e non poteva essere diversamente per accogliere il relatore dell’ottava riunione tecnica di stagione, nientemeno che il “fischietto” della massima serie Davide Massa di Imperia. A fare gli onori di casa è il presidente della sezione scaligera, Mario Gennaro, con un discorso di tutto punto, condito da un video simil-trailer cinematografico di presentazione del giovane direttore di gara. Ceduta la parola, tra applausi scroscianti, a non reggere l’emozione è proprio lui, Davide Massa, onorato di tale introduzione e soprattutto di essere il perno di giornata in una sezione così di prestigio. La prima impressione ad occhi ed orecchie dei presenti è la grande umiltà del ragazzo di Imperia, tradotta con le sue prime parole: “ non sono un oratore e non posso nascondere la mia difficoltà nel parlare di fronte a così tanta gente”. Come succitato, Davide Massa, per la sezione di Verona, è un bel regalo ed è lui stesso a capirne i motivi, grazie ad un occhio “chirurgico” ed attento nel notare i tanti giovani associati seduti e pronti a pendere dalle sue labbra. Non si poteva chiedere di meglio che un giovane arbitro tra i giovani. La “chiacchierata”, come lui stesso l’ha definita, in cui a farla da padrone saranno le tante curiosità espresse dagli arbitri veronesi, comincia con un breve racconto della sua carriera. La passione per il calcio prima di tutto, nata all’età di cinque anni e giocando per i colori della sua cittadina, seguita dall’esordio in carriera arbitrale appena dieci anni dopo. Giacchetta nera a soli quindici anni è motivo di introduzione del ruolo dell’arbitro ad un’età così fresca ed immatura e dell’episodio che l’ha spinto ad andare ben oltre la semplice passione. Un aneddoto, un’esperienza di vita che fa riflettere, che fa maturare, che fa esplodere l’orgoglio e la voglia di prendere sul serio tutto ciò che la vita ci pone di fronte. Così, l’imperiese classe ’81, pone l’accento sugli elementi che hanno contraddistinto fin’ora il suo cammino, umiltà attiva e costruttiva prima di tutto, lottare per migliorare i propri limiti, tre sedute di allenamento a settimana e dulcis in fundo il quoziente fortuna, che ovviamente nella vita non può mancare per arrivare così in alto. E’ un fiume in piena Davide Massa e prima di concludere il suo intenso discorso ci sono ancora consigli per i giovani della sezione “Sinico”. L’arbitraggio è sofferenza e i ragazzi devono imparare a soffrire, perché se tutto è andato per il meglio saranno in pochi a complimentarsi, ma quando sbagli, oltre ad essere un facile bersaglio, te ne accorgi e soffri dentro; ma è qui che bisogna maturare e bisogna essere uomini: “superare gli errori e credere nella strada intrapresa”.

Nella foto il presidente della sezione di Verona, Mario Gennaro, premia l'ospite Davide Massa.

Gian Franco Lo Muzio


Cosa ti dice il cervello

E' possibile scaricare il video della riunione "Cosa ti dice il cervello" da questo link. Scarica


DISPOSIZIONI PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL RAPPORTO DI GARA

La sezione AIA di Verona mette a disposizione dei propri associati un FAC-SIMILE del rapporto di gara da seguire scrupoloasamente per la sua compilazione. Per qualsiasi dubbio potrete chiedere chiarimento a Claudio Fidilio che è il nostro rappresentante presso il giudice sportivo. Scarica


Nuove divise e tessere 2013/2014

Sono arrivate le nuove divise e le tessere per l'anno 2013/2014 e si possono ritirare in sezione il lunedì dalle 18.30 alle 20.


Certificato Medico

La segreteria si raccomanda di controllare la scadenza e che i certificati medici per la stagione corrente siano vidimati dall'ULSS di appartenenza.


Vuoi collaborare al sito ?

Sei un appassionato di informatica o semplicenmente ti piace scrivere articoli? Che aspetti stiamo cercando collaboratori. Chiunque interessato a dare il suo contributo associativo in tal senso è pregato di conttattare Filippo Castagna tramite la segreteria.


Invio Referti di Gara OTP

Con La presente ricordiamo quanto già comunicato in precedenza in merito all'invio dei referti arbitrali.
In vista di agevolare la pubblicazione del Comunicato Ufficiale da parte della Delegazione Provinciale di Verona si richiede cortesemente di inviare la copia del Rapporto arbitrale stilato relativamente alla/e partita/e diretta/e durante il week-end entro il giorno stesso, nel giorno successivo e comunque entro e non oltre le ore 20:00 del Martedì successivo alla giornata di campionato.
Come già noto i recapiti a cui vanno trasmessi i Referti possono essere:

- Mail: refertigara.figcvr@gmail.com (anche la seconda categoria)
- Fax: 045 565316

Infine a partire dall’inizio di Marzo il recapito Postale della Delegazione è variato, pertanto si richiede di inviare mezzo posta i Rapporti Arbitrali Originali a:

FIGC DELEGAZIONE PROVINCIALE DI VERONA
37138 – VERONA – FERMO POSTA – SUCCURSALE 25


Invio Referti di Gara OTR

Come già noto i recapiti a cui vanno trasmessi i Referti possono essere:

- Mail: vecalcio.refertiarbitrali@figc.it (Dalla prima categoria all'eccelenza e juniores regionali e coppa veneto seconda categoria)
- Mail: vecalcio.refertisgs@figc.it (Per le gare regionali del settore giovanile)
- Fax: 0412524120

CRA VENETO
VIA DELLA PILA 1, 30175 MARGHERA (VE)


Quote Sezionali

Al fine di semplificare l'incombenza del pagamento delle quote associative, anche quest'anno è possibile versare le quote mediante bonifico bancario. Vista la positiva esperienza dell'anno scorso, si incoraggia questa modalità.
Quota 2014: 48 € + 2 € per contributo volontario al fondo di solidarietà tra arbitri del CRA Veneto = € 50.
Tale possibilità è soggetta alle seguenti tassative regole:

  • Possono essere versate SOLO le quote per l'anno 2014 e per intero (€ 48,00);
  • Le quote possono essere versate a partire dal 1 gennaio ed entro il 31 marzo 2014;
  • NON VANNO ASSOLUTAMENTE VERSATE QUOTE PER ANNI FUTURI. In caso di versamento eccedente la quota 2014, a norma del Regolamento Amministrativo delle Sezioni e del relativo Vademecum rilasciato dall'AIA, la parte extra sarà incamerata quale "contributo volontario", senza che ciò saldi le quote future.
  • Le coordinate bancarie IBAN sono: IT 67 I 05216 11700 000000000155 , Banca Credito Valtellinese intestato a: "FIGC-AIA SEZ. VERONA U.SINICO", la causale è OBBLIGATORIA e deve essere: "COGNOME NOME - QUOTA 2014" con ovviamente il proprio cognome e nome;
  • La ricevuta del bonifico vale quale ricevuta sezionale, non serve esibirla in Cassa;
  • Gli associati a disposizione di OTN versano quanto stabilito dal Consiglio di Sezione.
Si ricorda che in base al regolamento dell'Associazione Italiana Arbitri, art. 40 comma l, "Gli arbitri sono obbligati a versare le quote associative di ogni anno solare entro il mese di marzo (...)".
In caso di dubbi o domande, prima di effettuare il versamento chiedere al Cassiere (email: cassiere aiaverona it).
Si prega di rispettare queste semplici regole per semplificare il lavoro di tutti ed evitare inutili contestazioni di morosità.


 

  Novità
Gli ultimi collegamenti inseriti:
Trovi il Calendario Riunioni Aggiornato.
   Marco Dal Borgo

 
Inviaci un e-mail con client di posta
verona@aia-figc.it
 
 Opzioni
 
 
 Scrivi al...
 
 
 Link Utili
 
 
 LND Veneto
 
 
 Sezioni Venete
 


Diventa Arbitro di Calcio !!

Entra gratis allo stadio e Diventa uno sportivo... Iscriviti ai nostri corsi d'Arbitro !!

 
 
Aia Verona un sito gestito da Marco Dal Borgo email: marco@dalborgo.it ed
Alberto Mazzurana email: alberto_mazzu@libero.it



 

Fatal error: Cannot redeclare newsind() (previously declared in D:\inetpub\webs\aiaveronait\news.php:38) in D:\inetpub\webs\aiaveronait\news.php on line 60